omar

omar

Sipario alzato sulla Maratona di Palermo

Con la conferenza stampa di presentazione, si è aperta ufficialmente la XXIII edizione della Maratona Città di Palermo, che ha visto la luce, come di consueto, presso la Sala Gialla della sede UniCredit di Palermo. Presenti, Salvatore Malandrino Regional Manger di Unicredit Sicilia, Fabio Corsini dello staff dirigenziale del sindaco, Vincenzo Alaimo Marketing Consultant e Salvatore Gebbia, patron della manifestazione. In platea, tra gli altri, Giovanni Ruffo dirigente del reparto di Ematologia con Talassemia dell'ospedale Civico e dei Bambini di Palermo, Ferruccio Bono responsabile del percorso e Giuseppe Di Natale vice presidente della Fidal Sicilia. Sarà un'edizione con i colori dell'Africa: al via , infatti, ci saranno quattro keniani, tra loro anche un'atleta donna, d un rwandese. Accanto a loro podisti che arriveranno da ogni parte del mondo.

Conferenza stampa
Quando mancano ancora cinque giorni alla chiusura delle iscrizioni, sono circa 1.500 gli atleti iscritti a Palermo, 38 le nazioni rappresentate. Francia, Finlandia, Olanda Inghilterra, Slovenia, Germania, Marocco, Giappone solo per citarne alcune. Buone le presenze anche da oltre lo stretto, su tutti i 25 atleti che arriveranno dalla città di Varese. Tante le conferme e alcune novità nell'edizione 2017 della maratona di Palermo. Cominciamo dalle conferme: il percorso unico e la non competitiva, "La Camminata del Sorriso – SISA Supermercati Italiani" che ha l'obiettivo di sensibilizzare e informare su una problematica sanitaria qual è la Talassemia. Stamani in conferenza stampa Giovanni Ruffo, ha consegnato due targhe a Salvatore Gebbia e Vincenzo Alaimo proprio a consolidare quel rapporto di collaborazione che esiste con la maratona di Palermo. Le novità riguardano l'expo della maratona che quest'anno sarà allestito dal 15 al 18 novembre a piazza Massimo e il patrocinio concesso dall'Unesco alla manifestazione organizzata dall'Associazione Medi@. Lo spettacolo agonistico che si fonde con quello della bellezza dei luoghi attraversati, dapprima il centro storico con il percorso Arabo – Normanno patrimonio dell'umanità dal luglio 2015 e poi il parco della Favorita e il mare di Mondello che a novembre riesce sempre a regalare colori e panorami mozzafiato.

Partenza edizione 2016
I top runner della XXIII edizione – Nella gara degli uomini da seguire il 35enne Wesley Kiprono Kemboi che quest'anno si è classificato secondo (dietro l'azzurro Stefano La Rosa) alla Treviso Marathon, facendo fermare il crono a 2h16'32. L'atleta keniano, fa parte del team Run2gether che destina in beneficenza parte dei proventi dei premi vinti in gara. Daniel Kipkirui Ngeno esperto atleta della Libertas Orvieto specialista delle maratonine (PB 63') con le vittorie quest'anno a Prato, Chiavari e a Firenze in occasione del Vivicittà. In gara ci sarà anche il 27enne Hosea Kisorio Kimeli (Virtus Lucca) secondo lo scorso anno proprio a Palermo e pronto a prendersi quella vittoria che gli sfuggì un po' a sorpresa e il rwandese Simukeka secondo alla mezza maratona del Tricolore (Reggio Emilia) dello scorso anno e primo alla Lucca Marathon del 22 ottobre scorso. Colori d'Africa anche al femminile con la presenza della keniana Ruth Chelangat Wakabu dell'Atletica Futura di recente vincitrice della mezza di Foligno e sempre a podio nelle mezze di Agropoli, Prato, Aosta e Fucecchio. Per quanto riguarda gli italiani, nella maratona occhio a Massimo Buccafusca (Club Atletica Partinico) secondo assoluto alla 100 km del Val di Noto e alla veneta Stefania Disconzi (GDS Valdalpone De Megni). Nella mezza gli atleti da battere sono Mohamed Idrissi (Sport Mega Hobby) e Laura Speziale (Universitas Palermo).

"Corritalia 2016" nel segno di Grosso e Betta

Natale Grosso e Tatiana Betta hanno vinto la "Corritalia" messinese. La manifestazione podistica, organizzata dall'AICS Messina del presidente Lillo Margareci in collaborazione con la Fidippide e con il supporto del portale Messinadicorsa.it, dell'azienda Aerfon, della nota catena di supermercati Simply e del caseificio Mastroieni, si è svolta domenica 10 aprile a Ganzirri. Il tempo è stato benevolo con i runners, concedendo alcune ore di tregua dopo l'abbondante pioggia caduta nella notte.

Ben 270 i partecipanti, in rappresentanza di tutte le società peloritane, di diverse calabresi e di altre regioni, che si sono dati appuntamento nei pressi della partenza della gara, che apriva ufficialmente l'atteso "Grand Prix dei Due Mari" della FIDAL. La corsa, interessante dal punto di vista tecnico, data la presenza di interpreti di rilievo in ambito regionale. Grosso ha distanziato progressivamente i rivali più accreditati, tagliando il traguardo a braccia alzate dopo 24'07". Piazza d'onore per Massimo Lisitano (Podistica Messina) con il crono di 24'37", che ha battuto in volata Alberto Doriore (Indomita). Tra le donne, monologo della Betta, capace di sbaragliare la concorrenza con l'eccellente tempo di 27'07", valso il 14° posto assoluto. Seconda è arrivata l'emiliana Elisabetta Comero dell'Atletica Reggio (28'29") e terza la calabrese Teresa Latella (Podistica Messina).

Lisitano e il suo compagno di squadra Giuseppe Mazzeo si sono aggiudicati, inoltre, i "Memorial Francesco Crispi-Attilio Travisano", dedicati agli atleti della Fidippide prematuramente scomparsi ed in palio per i migliori SM40 e SM60, ultime categorie d'appartenenza di Crispi e Travisano. Il percorso pianeggiante e suggestivo dal punto di vista paesaggistico, tra il mare ed il giro del Lago Grande, misurava 7,3 km, mentre i protagonisti della non competitiva si sono cimentati su una distanza di circa 6 km. Hanno assistito, tra gli altri, all'evento il delegato provinciale del CONI Aldo Violato ed il presidente della FIDAL Messina Andrea D'Andrea.

Nel corso delle premiazioni, sono state assegnate le maglie di tappa del "GP dei Due Mari" e consegnate dal consigliere comunale Libero Gioveni e da quello della III Circoscrizione Alessandro Cacciotto tre targhe ai familiari di Pippo Lo Re, Michele Scarantino e Lillo Vento, grandi appassionati di sport. "Tutto è andato per il verso giusto, nonostante l'inevitabile apprensione legata alla situazione meteorologica - ha dichiarato l'organizzatore Enzo Failla - lo scenario offerto dai laghi di Ganzirri è ideale per correre ed il numero degli iscritti lo ha confermato. E' stato emozionante, inoltre, per noi della Fidippide mantenere vivo il ricordo di due grandi amici come Francesco ed Attilio".

CLASSIFICA: 1. Natale Grosso (Indomita Torregrotta) 24'07"; 2. Massimo Lisitano (Podistica Messina) 24'37"; 3. Alberto Doriore (Indomita) 24'38"; 4. Davide Currò (Atletica Villafranca) 25'44"; 5. Domenico Focà (Cosenza K42) 25'49"; 6. Antonino Todaro (Atletica Nebrodi) 26'04"; 7. Maurizio Picciolo (Indomita) 26'11"; 8. Alessio Zappia (Podistica Messina) 26'11"; 9. Francesco Bonavita (Indomita) 26'20"; 10. Giuseppe Fiammante (Indomita) 26'31"; 11. Giuseppe Merlino (Indomita) 26'33"; 12. Nunzio Venuti (Torrebianca) 26'42".

DONNE: 1. Tatiana Betta (Podistica Messina) 27'07"; 2. Elisabetta Comero (Atletica Reggio) 28'29"; 3. Teresa Latella (Podistica Messina) 30'31"; 4. Caterina Gianò (Podistica Messina) 30'44"; 5. Valentina Castorina (Podistica Messina) 31'03"; 6. Roberta Abbate (Polisportiva Europa) 31'36"; 7. Irene Maria Pascone (Cosenza K42) 32'03"; 8. Maria Pistone (Forte Gonzaga) 32'08"; 9. Francesca Colafati (Fidippide) 32'28"; 10. Tiziana Russo (Stilelibero) 32'47".

Sottoscrivi questo feed RSS

CORRITALIA 2016

...dal 1995 a girare il mondo divertendosi di corsa!
zatopekSe desideri vincere qualcosa puoi correre i 100 metri. Se vuoi goderti una vera esperienza corri una maratona. Emil Zátopek