Bertuccio protagonista alla "24 ore" di Torino

Lo spettacolo dell'ultramaratona ha fatto tappa a Torino con l'11^ edizione dei Campionati Mondiali di 24h e la 24^ edizione dei Campionati Europei individuali e a squadre organizzati da FIDAL, Fidal Piemonte e CUS Torino. Sono stati 451 gli atleti tra gara ufficiale e gara open che hanno percorso più volte il circuito di 2km realizzato all'interno di Parco Ruffini (1.6km nel parco, cui si sommano i 400m percorsi ogni giro sulla pista dello Stadio Nebiolo). Il titolo mondiale è andato al giovane tedesco (28 anni) Florian Reus capace di percorrere 132 giri del tracciato torinese per un totale di 263,899km alla media di 5:26 al km. Salgono sul podio anche il polacco Pawel Szynal, con 261,181km percorsi alla media di 5:29 al km (130 giri) e il britannico Robbie Britton, con 261,140km alla media anche per lui di 5:29 al km.

Al femminile successo a stelle e strisce per Nagi Katalin, capace di percorrere in totale 244,495km alla media di 5:52km (122 giri). Alle sue spalle la connazionale Traci Falbo con 239,740km percorsi alla media di 6:00 al km (120 giri). Terzo gradino del podio per la svedese Maria Jansson che, con 238,964km percorsi alla media di 5:59 al km (119 giri) è la nuova campionessa europea. Nella classifica a squadre al maschile successo per la Gran Bretagna, mentre al femminile primi gli Stati Uniti. Il migliore degli azzurri al traguardo è il piemontese Paolo Rovera (ASD Dragonero), 18° con 243,688km percorsi alla media 5:53 al km. Alle sue spalle 28° Tiziano Marchesi (Bergamo Stars Atletica) con 238,020 km, seguito dal compagno di club 43° Nerino Paoletti con 227,032km. Al femminile migliore delle azzurre è Luisa Zecchino (Team Pianeta Sport Massafra), 18^ con 217,292km percorsi alla media di 6:34 al km. La seguono in classifica Sara Valdo (Runners Bergamo) 83^ con 153,550km e Sonia Lutterotti (Garda Sport Events) 92^ con 141,650km.

OPEN RACE - Accanto alla gara ufficiale si è svolta anche quella Open con 125 atleti provenienti da tutto il mondo e di ogni età (anni di nascita dal 1992 al 1938). Primo il francese di origine italiana Piero Lattarico con 241,236 km percorsi. Sul podio anche gli italiani Nicolangelo D'Avanzo (ASD Bisceglie Running) con 221,450 km e Tarcisio Fresia (Gs Zegna) con 208,494 km. Ottima la performance di Alberto Bertuccio della Fidippide Messina, confermatosi uno specialista in questo tipo di prove estreme. Per lui, miglior siciliano, quattordicesimo posto assoluto e piazza d'onore nella categoria M45. All'attivo dell'atleta peloritano 91 giri percorsi per totali 182,055 km in un tempo di 23:57:43. "Siamo partiti in 500 circa – racconta Bertuccio – e tra gli Open sono arrivato 14° (2° di categoria), 10° tra gli italiani. Di nazionali ne ho superati 130 circa (compresi 7 italiani su 14). In totale ho percorso 182 km e qualche centinaio di metri. All'uscita dello stadio era presente una salita (discesa quando si entrava) di 50 metri che ha impedito ai nazionali di stabilire nuovi record europei o mondiali e a me di poter raggiungere i 190 km. Più che gli allenamenti - chiosa Bertuccio - in queste gare è fondamentale la programmazione. Bisogna programmare tutto nei minimi particolari: tempi, alimentazione, abbigliamento, soste, recupero". La prova femminile ha visto chiudere davanti a tutte Paola Addari (GS Runners Cagliari) con 186,888 km percorsi. Alle sue spalle, Elisa Suman (Venezia Runners ATL.) con 167,750km e Mariagrazia Montabone (Atl. Giò 22 Rivera) con 160,081km.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

CORRITALIA 2016

...dal 1995 a girare il mondo divertendosi di corsa!
zatopekSe desideri vincere qualcosa puoi correre i 100 metri. Se vuoi goderti una vera esperienza corri una maratona. Emil Zátopek